“Se non te la do non te la prendere, la libertà delle donne è la libertà di Tutti”

Una serata in cui si parlerà della condizione della donna nella attuale società italiana e non solo.

A partire dai dati più rilevanti dell’indagine ISTAT 2019 si affronterà la questione degli stereotipi di genere e delle forme di violenza che ne sono la logica conseguenza.

Oggi come ieri il corpo della donna continua ad essere oggetto di predazione, oppressione, discriminazione e mercificazione… ma questo stesso corpo è anche il campo di battaglia sul quale, da sempre, si svolge la lotta per l’emancipazione e la libertà di tutti.

La serata continuerà con il concerto delle partenopee Mujeres Creando, la band tutta al femminile vincitrice del premio “Voci per la liberà – una canzone per Amnesty”.
Il nome è direttamente mutuato dall’omonimo collettivo
femminista sudamericano e significa “Donne che creano”. Il riferimento alla capacitò creativa, al grande potenziale delle donne quando si uniscono per un obiettivo comune, descrivono perfettamente l’impronta artistica e concettuale del progetto.
Violino, fisarmonica, chitarra, percussioni, loop station e una musica che spazia dal gipsy jazz al nuveau tango, dalla contemporanea al folk.
Un sound elegante e raffinato per un live intenso e coinvolgente.”

ore 19.00 Interventi a cura del collettivo Non Una Di Meno Latina e di Amnesty International – Latina.

Ore 22.00 concerto

Ingresso 3€ con Tessera Arci

***Cucina aperta dalle 19 a mezzanotte***

SOTTOSCALA9 Circolo Arci Via Isonzo 194, Latina
(di fronte “Latina Controsoffitti” // a 150 mt dalla SS 148)
https://goo.gl/maps/Lnyu6oU8o8KreQSh9